• SaleDocks

ART FOR RADICAL ECOLOGIES (MANIFESTO)


Organizzato da Sale Docks e Institute of Radical Imagination per il VENICE CLIMATE CAMP

| 7-11/09 | Lido di Venezia


PROGRAMMA / PROGRAM


Venice Climate Camp Lido di Venezia 9 settembre 2022 h. 14.00

Workshop/ Assemblea plenaria: Art For Radical Ecologies (Manifesto)


Il Venice Climate Camp 2022 è l’occasione per radunare lavorat_ dell’arte e dello spettacolo allo scopo di iniziare un confronto che porterà alla scrittura collettiva di un manifesto sul ruolo dell’arte nella lotta per la giustizia climatica e nella creazione di nuove ecologie (che tengono presente l’intersezione tra dato ambientale e sociale). Se la pandemia aveva già drammaticamente sottolineato le conseguenze di un’antropizzazione estrattiva, la guerra in Ucraina (oltre al suo immediato carico di morte) è una manifestazione di quello che Andreas Malm ha definito “fascismo fossile”, un mix di autoritarismo e combustibili fossili che indebolisce le già insufficienti misure di lotta al riscaldamento globale. La scarsità di gas russo ha riportato in auge il carbone e, in Italia, è all’ordine del giorno c’è la costruzione di nuovi rigassificatori. La scelta di organizzare il workshop al Venice Climate Camp (promosso da Rise Up For Climate Justice e Fridays For Future) rispecchia la nostra convinzione rispetto all’importanza di liberare l’arte dalla cattura dei circuiti istituzionali. Vogliamo sperimentare, come parte in causa nei movimenti sociali, concatenamenti estetico-politico che interpretano la creatività come un radicale carattere del sociale e non come merce. I partecipanti condividono inoltre la convinzione che la lotta alla giustizia climatica sia, necessariamente, una lotta contro e oltre il capitalismo estrattivo, anche nella sua versione green (in realtà un tentativo di trasformare la crisi in nuova accumulazione). Il workshop si presenta come momento di discussione a partire dalle pratiche degli invitati che convocano alcuni temi centrali. L’utilizzo dell’arte come metodo di inchiesta e visualizzazione nella crisi climatica; la produzione di forme di arte attivista che guardano alla performatività dell’azione diretta; arte come terreno di immaginazione radicale nel disegnare nuove ecologie che ridisegnano il rapporto tra umano e non umano; arte come archivio di pratiche di movimento e così via. Oltre al workshop principale, sono previsti, nel corso del camp, la proiezione di alcuni film di Oliver Ressler e due laboratori proposti da Paolo Cirio e Andreco.

Primi partecipanti: Sale Docks, Institute of Radical Imagination Caracol Olol Jackson, Rise Up for Climate Justice, ANDRECO, Paolo Cirio, Terike Haapoja, Rosa Jijon, Francesco Martone, Teresa Masini, Oliver Ressler, Federica TimetoMise En Trope, Maddalena Fragnito

La partecipazione è gratuita, ma è preferibile iscriversi via mail Per iscrizioni e info: saledocks@gmail.com Per informazioni sull’ospitalità e la logistica al Venice Climate Camp: info@veniceclimatecamp.com, https://www.veniceclimatecamp.com/it/

________________________________________________________ Venice Climate Camp Lido di Venezia September 9, 2022 h. 14.00


Workshop/Plenary Assembly: Art For Radical Ecologies (Manifesto)

Organized by Sale Docks and the Institute For Radical Imagination for Venice Climate Camp

The Venice Climate Camp 2022 is an opportunity to bring together art and performing arts workers to initiate a discussion that will lead to the collective writing of a manifesto on the role of art in the struggle for climate justice and in the creation of new ecologies (which take into account the intersection of environmental and social facts). If the pandemic had already dramatically underlined the consequences of extractivist anthropization, the war in Ukraine (in addition to its immediate death toll) is a manifestation of what Andreas Malm has called 'fossil fascism', a mix of authoritarianism and fossil fuels that weakens the already insufficient measures to combat global warming. The scarcity of Russian gas has brought coal back into vogue and, in Italy, the construction of new regasifiers is on the agenda. The decision to organize the workshop at the Venice Climate Camp (promoted by Rise Up For Climate Justice and Fridays For Future) reflects our belief in the importance of freeing art from the capture of institutional circuits. We want to experience, as participants in social movements, aesthetic-political concatenations that interpret creativity as a radical character of the social and not as a commodity. The participants also share the conviction that the fight for climate justice is, necessarily, a fight against and beyond extractive capitalism, even in its green version (actually an attempt to turn the crisis into new accumulation). The workshop will be a moment of discussion based on the practices of the invited guests, who convoke some central themes: the use of art as a method of inquiry and visualization in the climate crisis; the production of activist art forms that look at the performativity of direct action; art as a ground for radical imagination in designing new ecologies that reshape the relationship between human and non-human; art as an archive of movement practices and so on. During Camp days, in addition to the main meeting moment, there will be a screening of films by Oliver Ressler and two workshops by Paolo Cirio and Andreco. First participants: Sale Docks, Institute Of Radical Imagination, Caracol Olol Jackson, Rise Up For Climate Justice, Andreco, Paolo Cirio, Terike Haapoja, Rosa Jijon, Francesco Martone, Teresa Masini, Oliver Ressler, Federica Timeto

Participation is free, RSVP For registration and info: saledocks@gmail.com For information on hospitality and logistics at the Venice Climate Camp: info@veniceclimatecamp.com, https://www.veniceclimatecamp.com/it/

7 visualizzazioni